Spiaggia Grotticelle Ricadi

Spiaggia Grotticelle Ricadi

 
4.3
 
0.0 (0)
Aggiungi foto
Scrivi Recensione
Spiaggia Grotticelle.jpg
Tipo di spiaggia
Sabbiosa
Indicazioni
Spiaggia attrezzata
La spiaggia Grotticelle di Ricadi è situata nella frazione San Nicolò, a sud del promontorio di Capo Vaticano nella baia omonima, l'antico Porto Ercole. Si tratta per la precisione di tre piccoli arenili sabbiosi incastonati in una baia che è tutto un susseguirsi di calette e pittoresche insenature, che le sono valse anche il nome di Grotticelle. Tra le più note e più suggestive località balneari del Comune, si caratterizzano per un mare azzurro e cristallino e per la presenza di lidi organizzati ed attrezzati.

Opinione di QSpiagge

Voto medio 
 
4.3
Mare 
 
5.0
Spiaggia 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Spiaggia di Grotticelle

Finita la scogliera di Capo Vaticano, di nuovo il mare s'incunea nella terra ed in un'ampia insenatura a tre anse forma la spiaggia di Grotticelle di Capo Vaticano Ricadi; di fronte le Isole Eolie .
La spiaggia di Grotticelle a Capo Vaticano prende il nome da una grotta naturale che fino a qualche anno fa esisteva “a pochi metri dal lido... tutta rivestita di capelvenere” e che serviva, secondo Giovanbattista Petracca - Scaglione, “di ricovero alle greggi nei mesi invernali e di posto ritirato alle donne che in quei paraggi fanno i bagni”.

Famosa per la sua sabbia fine e delicata, per il suo mare caldo, calmo e tranquillo, per le sue scogliere, per le sue secche raggiungibili a piedi e a nuoto, durante l'estate si popola di una fitta schiera di turisti in cerca di sole e di acqua pulite. È un luogo ideale, oltre che per i bagni, anche per la pesca con le reti e con il bolantino in quanto il fondo vicino alla riva è sabbioso e il mare riparato dai venti e dalle correnti dello Stretto di Messina.

Racconta padre Sergio che su questa spiaggia per molti giorni, a causa del cielo e del mare in tempesta, sostarono un tempo famosi e illustri principi. In questa splendida baia nel 1943, colpito da aerei nemici, affondò un piccolo rimorchiatore che lentamente risaliva il Tirreno trascinandosi dietro un grosso peschereccio. Il peschereccio si arenò sulla spiaggia e poi fu distrutto dai marosi, mentre il rimorchiatore lentamente si inabissò ed oggi giace sui fondali della vicina secca chiamata “smalidittu” perché è un cimitero di reti e di palamiti.

Trovi utile questa opinione? 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Mare
Spiaggia
Pulizia
Servizi
Commenti
Potrai caricare i contenuti multimediali dopo aver inviato la tua recensione.


Altri contenuti interessanti su QSpiagge