Dettagli Recensione

 
Spiaggia di Punta Prosciutto
Spiagge di Porto Cesareo
Voto medio 
 
3.0
Mare 
 
5.0
Spiaggia 
 
3.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Punta Prosciutto - riflessione dei locali

Noi locali, la stragrande maggioranza, non stiamo affatto gradendo l'INVASIONE che si sta effettuando da qualche anno da parte del TURISMO DI MASSA. Stavamo meglio prima quando ve ne andavate a fare i tuffi e bere cocktail in Sardegna, Romagna, Fregene, Ostia e nel golfo di Napoli... I soldi portateli lì, non li vogliamo! Meglio poveri ma con la nostra natura intatta che "ricchi" (solo soliti noti imprenditori locali) e pieni di colate di cemento che si stanno effettuando GRAZIE a voi turisti che ci avete preso di assalto. Perché il rovescio della medaglia VOI non ve lo ponete nemmeno. Gli amministratori SVENDONO con una facilità terrificante questo territorio e pur di far affari e quattrini stanno facendo costruire residence, b&b per VOI, desertificando quella poca macchia mediterranea che è rimasta. In tutto questo c'e' la complicità della Regione Puglia e del suo massimo responsabile, cui non importa niente dell'ambiente. Pertanto avremo che tra poco quel mare cristallino, fruito da sempre dai locali, sarà appannaggio solo di chi ha i soldi per pagarsi l'ombrellone e la sdraio a qualche decina di euro e con questa logica del profitto e della speculazione tra 100, 200 anni quel mare cristallino sarà una fogna marrone! Questo è il mio amaro sfogo, ma anche di moltissimi locali. Una preghiera, tornate a rifrequentare i mari delle altre regioni italiane!!! Non fatelo per noi, fatelo per l'ambiente se gli volete bene come noi ne vogliamo al nostro mare. Un appello alla Regione Puglia.. si regolarizzi il flusso turistico. Si metta una sorta di tassazione ai camper che fruiscono del territorio senza pagare posteggi e soste (cosa impossibile nelle regioni più evolute e CIVILI del centro nord Italia), in modo che non vengano solo a scaricare i loro bagni chimici di notte nelle nostre campagne e di mattina farsi il bagno senza spendere un solo euro, se non per la benzina! Non si può pensare di far venire qualche milione di turista quando ne possiamo ospitare molti meno.. BASTA! Meglio poveri come lo siamo sempre stati, che deturpati dal TURISMO di MASSA!!!

Trovi utile questa opinione? 

Commenti

13 risultati - visualizzati 1 - 10  
1 2  
Per Ordine 
 
Inviato da tamy
20 Febbraio, 2014
Buon giorno. Trovo giusto in parte quello che dice; io purtroppo non ho mai potuto vedere questo paradiso, ma dove vivo succede la medesima cosa. La bellezza della natura in alcuni posti è talmente avvolgente e stupefacente che l'uomo dovrebbe farne tesoro e penso che Punta Prosciutto dovrebbe avere la possibilità di essere vista da molti ma, nello stesso tempo, tutelata, quindi niente stabilimenti balneari che prendono il sopravvento, traffico limitato ai soli residenti con auto e magari poterla raggiungere con biciclette o a piedi, controlli con ronde per la pulizia di questo angolo incontaminato. L'uomo non riesce a godere delle bellezze che la terra ci dà e purtroppo dove mette le mani distrugge. Spero che il suo consiglio sia accettato dalla sua Regione e che continui ad essere innamorato dei posti meravigliosi che ha - e magari un po' meno arrabbiato con i turisti, almeno quelli civili. :) Tamy
In risposta ad un earlier comment

Inviato da angela
22 Giugno, 2014
1) Il mondo è di tutti e tutti hanno diritto di muoversi ed arricchire i propri occhi delle bellezze che ci offre.
2) In Sardegna caro signor Johnny hanno dei paradisi terrestri come li avete voi, ma loro sono capaci di gestirli e renderli ancora più belli, mentre voi con i VOSTRI AMMINISTRATORI (che sono stati votati da voi e sono come voi) non sapete fare niente nemmeno tener pulita casa vostra probabilmente!!
In risposta ad un earlier comment

Inviato da johnny
30 Luglio, 2014
1) il mondo è di tutti, è vero, ma in parte....

2) Gentile Sig.ra Angela, l'avevo scritto che i NOSTRI amministratori (votati in parte da noi) sono solo per lo più affaristi che amministratori, grazie alla "politica". Che svendano il nostro territorio grazie a buste e bustarelle lo sanno anche i granelli di sabbia (basta approfondire chi sono quelli che hanno avuto le autorizzazioni ad aprire lidi...).
Magari avessimo gente come i sardi, che negli ultimi anni hanno trovato il modo per limitare le vostre presenze... purtroppo a nostro discapito.
Spero che il sovraffollamento delle nostre spiagge, la nostra maleducazione, la nostra inciviltà, porti rapidamente a farci ritornare a come stavamo solo pochissimi anni fa.. con le spiagge fruibili e rilassanti.
Rifaccio l'appello: TORNATE A FARE LE FERIE DOVE SIETE SEMPRE ANDATI. La gente
salentina, che non fa affari grazie a voi, ve ne sarà eternamente grata.. e anche Punta Prosciutto!
Inviato da Stefania
06 Mag, 2015
Sono d'accordo su rispettare la natura e comportarsi civilmente, ma scaricare tutto sui turisti come se la Puglia appartenesse solo a chi ci vive, o ci è nato, mi sembra da egoisti. Siamo o non siamo TUTTI italiani? ed è vero o no che il sud manca di strutture di accoglienza per i turisti e che quelle che ci sono SONO CARISSIME?
Io che cosa dovrei dire, dato che sono nata e vissuta a Roma dove ogni SANTO giorno vengono a protestare da tutta Italia, lasciando degrado e immondizia..?? Roma che d'estate raddoppia i suoi abitanti per i tanti stranieri che arrivano, COSA DEVO DIRE IO che ho vissuto i suoi parchi verdi, i suoi vicoli antichi... i suoi tramonti?? Tu parli con odio mal celato di NOI! Adoperati a livello istituzionale per preservare intatto il tuo territorio e non te la prendere con NOI! E se vieni a Roma comportati BENE!!!
In risposta ad un earlier comment

Inviato da Stefania
06 Mag, 2015
Ripeto: SEI UN EGOISTA QUALUNQUISTA e quest'anno voglio proprio venire a Punta Prosciutto!!!! O vuoi che mettano il passaporto e ci prendano le impronte digitali per entrare in Puglia Italia Europa????
Inviato da Giuliano
18 Giugno, 2015
Caro amico, sono un salentino che da 22 anni vive fuori, negli ultimi 10 vivo stabilmente in provincia di Trento e ti posso dire che non è necessario un intervento della regione, basta ricordarsi quando andate a votare per le amministrative, di tutti coloro che promettono e poi non fanno nulla per salvaguardare il bene comune, un concetto che nel dizionario del mio amato salento non rientra neppure. Basti vedere tutte le stradine di campagna che sono discariche a cielo aperto; e non mi sembra che siamo i turisti a scaricare in campagna lavatrici, divani, frigoriferi e quant'altro. Perciò caro amico, svegliatevi e cominciate ad assimilare il concetto del bene comune e solo dopo avrete ragione di lamentarvi, incavolarvi e prendervela con chi si permette di sporcare anche gettando solo un fazzoletto di carta.
Buona vita, Giuliano
Inviato da pippo
21 Febbraio, 2016
Caro Johnny, se ragionassi come te, potrei rovesciare tranquillamente il tuo discorso dicendoti di non venire a vivere/lavorare/esportare cucina/cultura in Lombardia (meglio la cassoeula della vostra pasta cozze e patate...) etc. etc. Ma non lo faccio perchè è sostanzialmente un non-sense. La spiegazione l'hai data tu stesso: amministrazioni locali + soliti imprenditori: chi è causa del suo mal pianga sè stesso. Ciao.
Inviato da raffaele
31 Mag, 2016
Sono in linea con le sue idee. Io pochi giorni fa sono stato in quella spiaggia, mi reputo una persona educata e rispettosa della natura, ma lei non puo' impedire alle persone come me di stare a casa mia e non vedere la bellezze dell'italia. Tra l'altro sono stato derubato, quando ero in spiaggia, delle mie valige con tutti i miei averi rimanendo solo col costume e le ciabatte.. Forse dovreste anche tutelare il vostro ambiente impegnandovi a cambiare un po' certe "usanze". BUONA GIORNATA.
Inviato da saligo
26 Giugno, 2016
Caro Johnny, il tuo concetto di proprietà è alquanto singolare. Dovresti definire meglio a chi sarebbe riservata la spiaggia di Punta Prosciutto. Ai soli residenti del comune di Porto Cesareo? A chi abita entro i 5 km. dalla spiaggia? Agli abitanti delle province di Taranto e Lecce o anche agli altri pugliesi? Scartando magari i foggiani... Io mi sento ecologista come te, quindi le zone vanno tutelate, ma non vietando agli altri di accedere. E poi, perché mai negli altri territori si può andare in vacanza e lì no? Se mai sei andato in vacanza, chissà perché gli altri sono tenuti ad ospitare te e gli altri, con tutti i pro e i contro connessi? Se ognuno tiene le proprie realtà per sé, lo sci sarà praticato solamente da chi vive sulle Alpi, i montanari non andranno più al mare, coloro che si ammalano e non hanno un ospedale nel suo territorio saranno costretti a morire a casa loro... In Emilia-Romagna, polo ospedaliero noto per le sue eccellenze, la popolazione è costretta a mettersi in coda per un intervento chirurgico perché gli ospedali sono pieni di gente del Sud. Ma siamo felici di ospitarli, nella speranza che possano beneficiare di quelle strutture. Credo, caro Johnny, che occorra allargarla la mente.. Se poi mi parli di tutela sono d'accordo, ma bisogna metterla su un altro piano.
Inviato da DANI
16 Agosto, 2016
Johnny,

se il Salente, in particolare le spiagge di Porto Cesareo, sono sporche e la zona è degradata, non è tanto colpa del turismo di massa, ma dalla mentalità dei residenti; basti guardare vicino ai cassonetti dell'immondizia, dove si trova di tutto... lavandini, materassi, ecc.
Vogliamo parlare dei prati lasciati e usati come discariche? Ho visto persone scopare da casa propria in mezzo alla strada!!! Cosa che nei paesini del nord è inconcepibile, lì tutti fanno a gara per tenere pulito fuori casa, purtroppo al sud no.
Non siamo tutti uguali, i miei figli la carta delle caramelle non l'hanno mai gettata per terra.
Il SUD deve crescere ed amare veramente, non solo a parole, il paradiso in cui vive.
13 risultati - visualizzati 1 - 10  
1 2  
 

Altri contenuti interessanti su QSpiagge