Dettagli Recensione

 
Spiaggia Punta Corvo di Ameglia
Spiagge di Ameglia
Voto medio 
 
3.3
Mare 
 
5.0
Spiaggia 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Una giornata da ricordare

La consiglio per chi ha voglia di fare mare in alta stagione lontano dai soliti lidi- carnaio delle coste spezzine. Ci sono stato per la prima volta questa estate, trovando una spiaggia tranquilla e bagnata da un mare bellissimo, ma niente di paradisiaco come ho letto in giro.

Per i più comodosi, basta salire su uno dei tanti battelli che partono da Fiumaretta e che in un quarto d'ora ti scaricano a Punta Corvo. Però, come sempre, in questo modo la sosta dura quello che dura e si è in balia degli altri. Così noi abbiamo preferito venirci in autonomia via terra. E' abbastanza impegnativo all'andata, in quanto bisogna camminare su un sentiero davvero suggestivo ma lungo e piuttosto impervio, composto alla fine da una scalinata di circa 700 gradini naturali a strapiombo sul mare; è MOLTO impegnativo al ritorno, quando stanchi e cotti dal sole, ti tocca farti tutte quelle centinaia di scalini in salita. Però è stato divertente e grazie a questa mini "avventura", il ricordo della giornata ci è rimasto indelebile.
In spiaggia non c'è nulla, e non è il caso di dimenticarsi qualcosa in macchina, perchè tornare indietro poi è dura... meglio lasciarsi morire di sete!! Scherzi a parte, ombrellone ed acqua sono vitali se si desidera stare qui tutto il giorno.
Ombra naturale zero, alle spalle si ha solo questa magnifica scogliera a strapiombo, con non so quanta macchia e pini aggrappati ad essa in modo quasi impossibile (ci sono per fortuna reti di protezione in caso di caduta massi o rami).
La sabbia è abbastanza ampia, composta di sabbia a grani grossi (non si appiccica) e scura, con qua e là diversi scogli e rocce scuri che se non hai le ciabatte ti ustioni i piedi in un attimo.
Il mare è ricco di pesci e di un verde/ blu/ azzurro stupendo. L'acqua però diventa molto profonda velocemente, quindi in generale è una spiaggia che sconsiglio vivamente a chi ha bambini piccoli.
Fastidioso per noi che ci siamo arrivati a piedi, il continuo via vai dei battelli coi turisti, comunque assolutamente sopportabile.
Tramonto bellissimo, una luce pazzesca. Poi la vista al largo di Tino e Palmaria rende il quadro unico. Vista che all'andata, dall'alto, prima di scendere i gradini (ma anche durante la discesa) è veramente mozzafiato.
Non so se ci ritorneremo, è stata una giornata da ricordare e intensa sì, ma anche molto stancante e il paesaggio, seppur particolare, è davvero tanto selvaggio. Per una giornata di vacanza alternativa, la consiglio però, magari ai più giovani.

Trovi utile questa opinione? 

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSpiagge