Spiaggia della Zezziggiola di Ameglia

Spiaggia della Zezziggiola di Ameglia

 
3.3 (1)
Aggiungi foto
Scrivi Recensione
Spiaggia Zezziggiola Ameglia.jpg
Tipo di spiaggia
Sabbiosa
Provincia
La spiaggia della Zezziggiola si distende non molto lontano dalla località di Monte Marcello - Zanego, circa 800 metri più a nord di Ponte Corvo. Si tratta di un arenile di circa 200 metri di sabbia grigia mista a ghiaia, orlato alle spalle da un'alta scogliera rocciosa. Agevolmente raggiungibile via mare, la spiaggia può essere raggiunta anche via terra intraprendendo un sentiero nel bosco e quindi una ripida discesa a mare, idonea per più esperti di trekking ed agevolata dalla presenza di una corda da arrampicata. Molto amata dai più avventurosi e dagli amanti delle spiagge incontaminate e selvagge, è bagnata da un mare limpido con le sfumature dell'azzurro e del turchese.

Recensione Utenti

1 recensioni

Voto medio 
 
3.3
Mare 
 
4.0  (1)
Spiaggia 
 
4.0  (1)
Pulizia 
 
4.0  (1)
Servizi 
 
1.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Mare
Spiaggia
Pulizia
Servizi
Commenti
Potrai caricare i contenuti multimediali dopo aver inviato la tua recensione.
Voto medio 
 
3.3
Mare 
 
4.0
Spiaggia 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Completamente soli a fine luglio

La spiaggia non è che sia bellissima ad essere onesti, ed è anche scomoda. Ma se raggiunta via terra, si trascorre una giornata da ricordare per la camminata e sicuramente per la straordinaria solitudine una volta arrivati, impagabile direi a fine luglio.
Noi siamo partiti da Zanego, dove abbiamo lasciato l'auto e da dove parte un sentiero ben segnalato. Si camminerà per circa due chilometri, non di più. All'inizio il percorso non è affatto male, poi mano a mano che ci si avvicina alla spiaggia diventa sempre più accidentato e soprattutto ripido. A un certo punto, quando si è ancora in alto, si apre lo scorcio sul mare, bellissimo...
Ci sembrava quasi fatta, ma poi la sorpresa: a circa 50 metri dalla spiaggia, c'è praticamente da superare una parete verticale e tutta franosa.
Saremmo di certo tornati indietro se non avessimo visto una grossa fune per calarsi giù. Non ho idea di chi l'abbia messa e fissata, ma lo ringrazio. Avevamo un po' di paura, ma poi con calma scendono anche le persone poco pratiche come noi. Per risalire invece ci vuole un minimo di forza nelle braccia.
La spiaggia era completamene vuota. Sarà lunga circa 300 metri, è poco profonda ed è ovviamente sovrastata dalla scogliera. Sabbia grigia nella parte dietro, poi è tutta ghiaia e sassetti. Mare limpidissimo ma con colori spenti dallo scuro dei fondali e della costa. Fondali sassosi. Acqua alta velocemente, dopo i tre metri da riva già non si tocca più.
L'ombra non esiste, quini importantissimi acqua e perlomeno un ombrellone piccolo.
Atmosfera selvaggia e natura a 360 gradi, ma soprattutto silenzio incredibile, a parte il rumore del mare.
Siamo stati da dio.
Sono quelle giornate diverse che durante la vacanza ne fai magari una volta o due, però restano nel cuore, anche perchè essere completamente da soli in piena stagione estiva, non ha prezzo.
Durante il ritorno abbiamo incontrato una coppia che veniva addirittura da Tellaro, quindi per chi volesse camminare di più, si può partire anche da lì.

Trovi utile questa opinione? 


Altri contenuti interessanti su QSpiagge