Dettagli Recensione

 
Cala Murtas di Villaputzu
Spiagge di Villaputzu
Voto medio 
 
4.0
Mare 
 
5.0
Spiaggia 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Patrimonio di Villaputzu

Il mio posto preferito tra Arbatax e Villasimius. Una spiaggia che esiste solo nei sogni.
Chilometri e chilometri di sabbia (grossa - stupendo non si appiccica) e sassolini chiari in cui trovare anche ad agosto solo qualche ombrellone solitario qua e là.
Tre sono gli accessi se non sbaglio, quello centrale dove c'è il parcheggio più grande è quello in zona Padru.
I parcheggi sono a pagamento. Prezzi onesti.
Servizi inesistenti, speculazioni edilizie inesistenti, strutture turistiche inesistenti perchè, grazie a dio, è tutta area militare; o lo era, pare tutto dismesso. Ad ogni modo, è concesso l'accesso solo da giungo a settembre, mentre per tutto il resto dell'anno resta interdetta al pubblico.
Colori meravigliosi, sguardo che spazia all'infinito e come imbarazzo si ha solo quello di dove piazzare l'ombrellone. Quando veniamo qui ci portiamo ogni cosa: libri, fumetti, giochi, materassino, bevande, frighetto con frutta e spuntini, racchettoni, maschere ecc. ecc. Siamo sempre venuti alla mattina e ce ne siamo sempre andati via nel tardo pomeriggio.
A fare da compagnia da un lato, la torre di Murtas, dove tra l'altro consiglio di andare a fare una passeggiata e soprattutto un sacco di foto, visto che da lì il panorama è davvero meraviglioso. Dalla spiaggia si vede anche l'isolotto di Quirra, raggiungibile anche a nuoto per chi avesse voglia di nuotare per un chilometro e mezzo!!!
Di correnti strane non mi pare di averne mai sentite, l'unica cosa è che l'acqua diventa profonda quasi subito. Mare che ha colori incredibili...
Alle spalle c'è un territorio selvaggio senza niente, se non lunghi tratti con bellissime dune da cui sbucano i ginepri, eccezion fatta per le parti vicino alla foce dei due fiumi, dove c'è una viva zona umida con un sacco di bestiole e fitti canneti.
Per chi ama passeggiare, qua ha di che stufarsi.
Nelle vicinanze c'è il paesino di Quirra (la spiaggia infatti è nota anche col nome di Quirra), che è abbastanza anonimo, mentre consiglio un salto al castello di Quirra. Anche se sono solo ormai pochi ruderi, il contesto è grazioso, il sentiero ancora ben tenuto e si gode di una bella vista della vallata giù fino al mare.
Per amare cala Murtas bisogna ovviamente amare la solitudine e stare bene anche in assenza di comfort. Per il resto, è una spiaggia bianca immensa circondata da un contesto ottimamente preservato, con un mare turchese che è anche ricco di pesci e pesciolini.
Anche se disseminati ci sono diversi cestini per i rifiuti, inutile dire che va tenuta pulita al massimo che si può.

Trovi utile questa opinione? 

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSpiagge