Cala Goloritzé di Baunei

 
4.3
 
4.3 (1)
Aggiungi foto
Scrivi Recensione
cala goloritzè.jpg
Tipo di spiaggia
Mista
Provincia
La Spiaggia Cala Goloritzé si distende sul versante orientale dell'isola e per la sua bellezza è divenuta monumento nazionale. Si tratta di una splendida spiaggia dal fascino incontaminato sovrastata dal pinnacolo calcareo del Monte Caroddi, vero e proprio paradiso per i free-climber. Il piccolo litorale di sassolini chiari è bagnato da un bellissimo mare turchese, cristallino e trasparente, con fondali che digradano dolcemente verso il largo. La cala può essere raggiunta sia con la barca, sia a piedi intraprendendo una lunga camminata dal Supramonte di Baunei.

Opinione di QSpiagge

Voto medio 
 
4.3
Mare 
 
5.0
Spiaggia 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Stupenda

La mia spiaggia preferita dell'Ogliastra. E' bellissima anche quella di Mariolu, ma è solo raggiungibile via mare (oppure camminando per oltre 3 ore facendo alla fine una discesa secondo me troppo, troppo pericolosa), mentre a Goloritzé si può arrivare via terra senza tanti problemi. Noi qui non siamo mai venuti in barca, ma solo a piedi. C'è un bel sentiero (segnalato) che parte dall'altopiano del Golgo. Arrivati al parcheggio (lì c'è un bar, verrà comodo soprattutto al ritorno!) per la sosta dell'auto + il permesso all'ingresso alla spiaggia, bisogna pagare 6€ a persona. Da Baunei, cala Goloritze (il parcheggio) è indicata benissimo.

Nel sentiero poi di difficoltà non ce ne sono, si tratta però di fare circa 5 chilometri di trekking montano praticamente, quindi bisogna essere un minimo allenati. No sandali, no infradito. Sì scarpe da ginnastica, sì scarponcino trekking.
Il paesaggio, gli scorci di cui si gode durante il tragitto sono impagabili. Non parliamo dei tanti animali che si possono incontrare, dai somari ai maiali selvatici, alle immancabili caprette.
Poi arrivati alla spiaggia è ancora più bello, i colori sono mozzafiato.
Il mare è UNICO, con tutte le sfumature del verde smeraldo e del turchese.
La spiaggia è fatta di sassolini bianchi, circondata dalle splendide falesie calcaree del Supramonte e la famosa aguglia su cui non è difficile vedere scalatori che cercano di risalirla.
Altro punto di forza del posto: è preservato. Per chi arriva dal mare, l'approdo è infatti assolutamente vietato, quindi tocca farsi circa 150 metri a nuoto per arrivare alla spiaggia.
E' davvero un paradiso.
In loco non c'è proprio niente, bisogna portarsi tutto e tanta acqua (almeno 2 litri a testa), perchè poi il ritorno è più difficoltoso perchè si è più stanchi e la strada è in salita.
Guai a dimenticarsi la maschera.
Posto ok anche per i bambini (non troppo piccoli però, si affaticano troppo).
Per il resto, non bisogna fare altro che godersi questi colori caraibici e una cornice naturalistica come poche, che restano nella mente e nel cuore..

Trovi utile questa opinione? 

Recensione Utenti

1 recensioni

Voto medio 
 
4.3
Mare 
 
5.0  (1)
Spiaggia 
 
5.0  (1)
Pulizia 
 
5.0  (1)
Servizi 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Mare
Spiaggia
Pulizia
Servizi
Commenti
Potrai caricare i contenuti multimediali dopo aver inviato la tua recensione.
Voto medio 
 
4.3
Mare 
 
5.0
Spiaggia 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

STUPENDA

Non ci sono parole adeguate per poter descrivere la bellezza di questa caletta, che definire paradiso è poco. Se siete nelle vicinanze, non andarci sarebbe un sacrilegio..

Trovi utile questa opinione? 


Altri contenuti interessanti su QSpiagge