Dettagli Recensione

 
Spiaggia Paraggi di Santa Margherita Ligure
Spiagge di Santa Margherita Ligure
Voto medio 
 
4.3
Mare 
 
5.0
Spiaggia 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Una cartolina

La baia è indubbiamente una cartolina, un dipinto, e per chi avesse la fortuna di viverla e visitarla fuori stagione, parlerei di uno dei posti più suggestivi non solo della Liguria, ma anche del Mediterraneo.
L'insenatura, in fondo alla quale c'è la piccola spiaggia, è maestosa e particolare, ricorda quasi un fiordo norvegese per le scogliere e per quanto è profonda.
Natura e verde ovunque ed un mare che ha colori bellissimi, con le tante sfumature del verde e del turchese.
Paesaggisticamente una meraviglia.
Se poi si intraprende la panoramica "passeggiata dei baci", si può godere di scorci ancora più speciali. E' un percorso facile, con su e giù non impegnativi, in mezzo alla natura, nei boschi, sempre a ridosso della costa. Si può arrivare (o partire) direttamente da Portofino.
Sì, perchè la baia di Paraggi se ne sta incastonata tra Portofino e Santa Margherita. Una zona di certo non rinomata per essere economica, e infatti anche questa spiaggia non è da meno.
Il grande pregio che ha, è che ti catapulta in un ambiente incredibile, pur essendo vicinissima alla caotica Santa Margherita, che dista poco più di 2 chilometri. In un breve tragitto in bici, in scooter, a piedi oppure in autobus (3 euro) ci si ritrova proiettati in questo piccolo paradiso.
Premesso questo, a livello di vivibilità in alta stagione è un inferno.
Sconsiglio assolutamente di arrivarci in auto, i parcheggi sono pochi e hanno un costo altissimo (40 euro al dì).
La spiaggia è minuscola, i lidi ti fanno stare uno appiccicato all'altro e sono molto cari.
Anche mangiare non è affatto economico.
Inoltre in alta stagione, soprattutto ad agosto, seppur tutta la baia sia rigorosamente vietata ai natanti, il mare non è molto limpido. Invece per la maggior parte del'anno l'acqua ha uno splendido color smeraldo.
Quindi se non si ha la fortuna di potere venire qui nei mesi meno affollati, consiglio di "appoggiarsi" alla piccola cala di Niasca (verso Portofino) e di venire qui per fare fotografie ed un tuffo in mare. In spiaggia si trovano poi docce e spogliatoi.
Altrimenti, per i più nostalgici, direi di passare per Paraggi verso sera, quando lo storico Carillon, ad una estremità della spiaggia, intrattiene gli avventori.
Un appunto: la spiaggia va vissuta soprattutto di mattina, perchè va in ombra molto presto, a settembre già vero le tre del pomeriggio.

Trovi utile questa opinione? 

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSpiagge